CAVALIERI SENZA PAURA - LA FOLLIA - Sabato 13 Aprile 2019 ore 21.00 Fonderia Aperta Teatro<br />

CAVALIERI SENZA PAURA - LA FOLLIA

Sabato 13 Aprile 2019 ore 21.00 Fonderia Aperta Teatro

"CAVALIERI SENZA PAURA – LA FOLLIA" Parte II

16 anni di esperienze dal laboratorio teatrale integrato.

Regia di Roberto Totola

 

Fonderia Aperta Teatro via del Pontiere, 40/a Verona

Sabato 13 Aprile 2019 ore 21.00 

I biglietti sono acquistabili alla cassa di Fonderia Aperta Teatro sabato 13 Aprile dalle ore 20.00 in poi.

 

Info: +39 339 2698458

info@shiftingpoint.com

www.shiftingpoint.com

www.fonderiaperta.com

 

Prod. Punto in Movimento e AIAS della Provincia di Verona

Regia: Roberto Totola

Assistente alla regia Marina Furlani

Direzione Artistica del progetto Roberto Totola, Marina Furlani e Marco Di Marzo

Disegno luci e musiche a cura di Roberto Totola

Collaborazione tecnico/audio Marco Di Marzo, Davide Vecchia

Collaborazione immagine grafica Eugenio Chicano

Immagine manifesto e foto di scena Formicacreativa e Silvano Posenato

Allestimento, costumi, effetti, trucco e parrucco a cura di Punto in Movimento/Shiftingpoint

 

Con gli attori di Punto in Movimento e AIAS Verona:

Roberto Totola, Marina Furlani, Marco Di Marzo, Alessandro Giacomelli, Edoardo Brugnara, Massimiliano Mirizzi, Alessandra Fontana, Chiara Sirignano, Tancredi Zanardi, Alberto Bonomi, Alfredo Cunego, Giovanni Bovi, Arianna De Pace, Marco Valenza, Alessandro Panozzo, Davide Vecchia.

 

Punto in Movimento e A.I.A.S. della Provincia di Verona (Associazione italiana Assistenza Spastici) proseguono il Progetto teatrale e cinematografico Diversità integrata e Spettacolo attuato da quasi 15 anni, attraverso la partecipazione di persone con disabilità ai laboratori di teatro e cinema e il loro inserimento da protagonisti alla realizzazione di messe in scena che esplorano e osservano sia il valore artistico del percorso che quello dell’integrazione sociale di cui sono promotrici.

Una conquista d’integrazione ed inclusione sociale ed una crescita artistica e ricerca teatrale importante. Superata da tempo l’idea di contesto dedicato (il teatro non riabilita una persona disabile più di quanto non riabiliti una persona normodotata), si ricercano le potenzialità delle persone.

Lo spettacolo è un insieme di "momenti", di "quadri", di “situazioni” legati attraverso il rapporto sociale fra individui, nati e concretizzati improvvisando, studiando, approfondendo il lavoro sul corpo, la voce, la parola dell'attore; utilizzando i linguaggi come spinta primaria per arrivare all’espressione, con il rispetto delle possibilità del singolo partecipante, i limiti e tempi, le attitudini e le capacità concrete di utilizzo del mezzo teatro per la realizzazione della messa in scena.

È ormai abbastanza frequente che il teatro venga proposto a persone con disabilità in contesti dedicati, con finalità riabilitative o di integrazione sociale, mentre è più raro che ciòsia pensato in quanto evento prima di tutto culturale e artistico. E’ proprio questo che accade grazie alla profonda collaborazione attivata da AIAS e Punto in Movimento che hanno ideato il Progetto teatrale e cinematografico Diversità integrata e Spettacolo che si svolge quotidianamente e si concretizza attraverso laboratori teatrali e cinematografici, seminari residenziali e spettacoli.