Joseph - Venerdì 13 aprile ore 21.00

Consigliato ad un pubblico adulto

Joseph

di Alessandro Sciarroni

performance Marco D'Agostin

Venerdì 13 aprile ore 21.00

Joseph di Alessandro Sciarroni, performance Marco D'Agostin, drammaturgia e studio dei processi prodigiosi Antonio Rinaldi, immagine del progetto Roberto Foddai, direttore di produzione Marta Morico, comunicazione e ufficio stampa Beatrice Giongo, produzione MARCHE TEATRO Teatro Stabile Pubblico/ Corpoceleste_C.C.00#, coproduzione Officina Concordia, Comune di San Benedetto del Tronto (AP) con il contributo di Centro per la Scena Contemporanea - Comune di Bassano del Grappa, con il sostegno di AMAT e Matilde piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana e Centrale Fies

Alessandro Sciarroni artista italiano con formazione nele arti visive e di ricerca teatrale. Parte da un'impostazione concettuale di matrice duchampiana, fa ricorso ad un impianto teatrale, e può utilizzare alcune tecniche e pratiche derivanti della danza, e da altre discipline come il circo e lo sport.

Le sue creazioni sono state presentate in tutta Europa, in Nord e Sud America, Medioriente e Asia: Biennale de la Danse di Lione, Kunstenfestivaldesarts di Brussels, Impulstanz Festival a Vienna, Festival d’Automne e Festival Séquence Danse del 104 a Parigi, Abu Dhabi Art Fair, Juli Dans Festival ad Amsterdam, Crossing the Line di New York, Hong Kong Art Festival, il Festival TBA di Portland e Centre Pompidou di Parigi, The Walker Art Center di Minneapolis, il Museo MAXXI di Roma, la Biennale di Venezia. Nel 2015 è stato nominato Coreografo Associato della compagnia del Balletto di Roma, nel 2016 con compagnia di balletto dell’Opera di Lione apre la Biennale del la Danse di Lione. Artista associato del CENTQUATRE-Paris, è sostenuto da APAP – Advancing Performing Arts Projects,i suoi spettacoli sono prodotti da Marche Teatro in collaborazione con coproduttori internazionali come il Comune di Bassano del Grappa / Centro per la Scena Contemporanea, la Biennale de la danse / Maison de la Danse de Lyon, il Mercat de les Flors-Graner / Barcelona, Centrale Fies e l’Associazione Corpoceleste_C.C.00# della quale è direttore artistico.

 

In Joseph in scena c'è uomo, solo, di spalle al pubblico per l'intera durata della sua performance, mentre cerca la sua immagine in tutto ciò che il suo sguardo tocca.

L'autore della performance, prende in prestito il nome da colui che assume su di sé la paternità dell'uomo che nasconde il divino, ma non ci è dato sapere chi sia Joseph, ne dove sia. Non sappiamo se si tratti dell'uomo che vediamo in scena oppure di uno di quegli occhi sconosciuti capitati per caso all'interno del sistema rappresentativo. Il solo perde la sua connotazione di evento performato da un esecutore unico e si riempie di sguardi meravigliati, deformati, raddoppiati e amplificati. Di corpi esposti e pronti all'esposizione, là fuori, chissà dove, dall'altra parte del mondo, ma nel medesimo istante. Fiat lux: come per il cilindro del prestigiatore, al quale si conferisca l'autorità di generare conigli bianchi.


In Joseph, il performer si connette in diretta a Chatroulette, un social network che mette in relazione internauti di tutto il mondo in maniera aleatoria. Durante la connessione possono apparire scene sessualmente esplicite.

 

Organizzazione: Are We Human EXP

info: +39 3928058192 - 3409780012

arewehuman2@gmail.com

http://arewehuman2.blogspot.it/

www.fonderiaperta.com