THIS AGIO - dell'artista  Alessandro Capuano

Esposizione

THIS AGIO

dell'artista Alessandro Capuano

Dopo la controversa opera con Provenzano e il Papa raffigurati insieme, torna a esporre a Verona l’artista dissacrante
Alessandro Capuano.

Una nuova serie di opere irriverenti in esposizione fino al 30 novembre sotto il nome di THIS AGIO
Inaugura il 06 novembre presso Fonderia Aperta Teatro, la nuova esposizione pittorica dell’artista napoletano “naturalizzato” milanese, già noto alle cronache veronesi per un opera rappresentante il Papa insieme al boss di Cosa Nostra Bernardo Provenzano, che nel 2009 fece discutere la città, scatenando lo sdegno del Vescovo di Verona Monsignor Zenti.

Una nuova serie approda ora a Verona sotto il nome di THIS AGIO, con un manifesto che già di per sé provoca nel fruitore l’emozione, appunto, del disagio: Topolino morto “sparato” e le scritte al contrario.

Si tratta di un disagio che deve colpire il visitatore, che è lo stesso disagio che prova l’Artista.

E’ il disagio della società odierna. Alessandro Capuano con il suo linguaggio immaginifico, l’unico che lo può liberare da questa scomoda condizione esistenziale, scardina le figure ormai mistificate nell’immaginario collettivo ad opera dei poteri forti e della società dell’informazione.

Si ritrova qui il suo stile, affinato negli anni e nei suoi viaggi in lungo e in largo per Italia ed Europa, approdando a una personale evoluzione della pop art fusa con uno stile urbano, dalle connotazioni fortemente satiriche e irriverenti.

Un’arte, la sua, che nel suo sviluppo ha sempre e comunque mantenuti i toni fortemente dissacranti.

Un talento sopra le righe riconosciutogli negli anni anche attraverso collaborazioni importanti del calibro di Oreste Pipolo, Ennio Morricone, Mario Biondi.

E proprio per la creatività dell’immagine di Ennio Morricone che si aggiudica il primato di unico artista al mondo autorizzato a personalizzare con la sua grafica i manifesti e la comunicazione del Teatro Alla Scala di Milano nel 2006.


Ci spiega Capuano: “Quando assisto a una ingiustizia o a una giustizia attraverso i quotidiani, o immagini in generale, quella cosa mi rimane in testa e continua a tormentarmi fino a quando non la vomito a modo mio per spiegarla agli altri in modo popolare e universale.”

L’esposizione THIS AGIO sarà visibile fino al 30 novembre nello spazio espositivo Fonderia Aperta di Verona.